theatre

Di seguito gli spettacoli degli artisti che si esibiranno durante tutto l’arco della manifestazione. Tutti gli spettacoli sono gratuiti.

SABATO

BENVENUTO DEL SINDACO E DELLE ISTITUZIONI

Ore 19.00 – Salone delle bandiere

Progetto Anemofilia Teatro (www.anemofilia.it) presenta:

“Herbarie: le chiamavano streghe”

Ore 20.30 – Salone delle bandiere

herbarie-locandinaCon: Rossella Barrucci, Valentina Conti, Manuela Tufariello, Giambattista Martino. Musiche del Quinto Quarto Trio + Testo di Silvia Pietrovanni Costumi: Francesca Rizzello. Premio “Streghe di Montecchio 2015″ al racconto tratto dal testo teatrale

Tre guaritrici medievali curano il popolo con le piante e si scambiano i segreti. Riusciranno le erboriste del passato a salvare la loro conoscenza dai roghi dell’Inquisizione? La caccia alle streghe è davvero finita?

‘A Notte ‘E Zazà”

Ore 22.30 – Salone delle bandiere

Dal café chantant alle canzoni popolari

Gaia D’Elìa (voce, danza)
Guido Sodo (chitarre, voce)
Paolo Cozzolino (contrabbasso)
Gabriele Gagliarini (percussioni)

(sabato seconda serata)

Il concerto propone alcune forme della canzone napoletana e di quella popolare del Sud Italia. Dal Cafè Chantant in voga a inizio secolo sull’onda dei successi delle cantanti chanteuses – sciantose del Moulin Rouge con le sue canzoni ammiccanti e ironiche si passa ai classici napoletani di fine Ottocento e del Novecento, scritti dai maggiori poeti e musicisti del tempo.

DOMENICA

logo_coaliz_CLIMA

Ore 11.30 – Salone delle bandiere

Proiezione del film “This Change Everything: Capi­ta­lism vs. the cli­mate” (Una rivoluzione ci salverà. Perché il capitalismo non è sostenibile) di Naomi Klein.

la-memoria-del-asino-logo

C’è uno spazio privato e uno collettivo dove dimora il senso del divino”

Ore 16.30 al Teatrino 

Piéce comica

Autrice/Regista: Marina Pizzolante

Attrice : Anna Maria Santelli

È una pièce teatrale che si svolge con modalità di conferenza e che tratta in modo assolutamente leggero e comico l’importanza della relazione tra contenuto e forma. Vuole inoltre proporre una parodia sull’atteggiamento di chi proietta la sua essenza nell’estenuante tentativo di affidare significato unicamente all’apparenza.

“Bheéee?”

Sketch/ spot teatrali

Autrice/Regista: Marina Pizzolante

Attori:
Annalisa Di Marco Roberto Shortose
Arianna Fontana
Alberto Adriani Francesco Nunnari
Noemi Di Marco
Ambra Quaresima
Cristina Giuliano
Daniela Giordano
Daniele Fontana

LA MEMORIA DELL’ASINO è una compagnia nascente, costituita da attori impegnati nel campo del sociale attraverso l’arte e la progettazione sociale.
Il nome del gruppo vuole fare riferimento a una massima di Sofocle “Ciò di cui ha bisogno l’uomo è la memoria dell’asino che mai scorda dove mangia” quasi un’esortazione a non dimenticare la sostanza delle cose, come il valore legato al nutrimento nel suo senso più ampio, in un’epoca in cui l’attenzione si spinge sempre più verso la superficie.

Canterine contadine

Domenica itinerante tutto il giorno

Il gruppo amatoriale “Le Canterine” nasce un paio di anni fa dall’incontro di un gruppo di donne che hanno in comune la passione per la cultura, la musica e le tradizioni. Sotto la guida della maestra Emanuela Marrucci, diplomata chitarrista e interessata ricercatrice della musica tradizionale del centro-sud Italia, affrontano lo studio della vocalità popolare e intraprendono un “viaggio” tra le ballate umbre, i canti di lavoro, di protesta, le serenate romane, gli stornelli salentini alla scoperta delle radici comuni e di un contatto con le proprie origini.